Email Marketing Audit

Una mini guida all’analisi delle tue campagne

Scarica

Cos’è un email audit e a cosa serve?

Per garantire che le tue email siano sempre in perfetta salute è necessario effettuare un check-up periodico che prende il nome di email audit. L’email marketing audit è, più precisamente, una metodologia di lavoro che serve per verificare l’efficacia delle modalità di lavoro, dei processi e delle strategie di Email Marketing. Svolgere questo tipo di attività è fondamentale, perché consente di:
  • testare le performance delle campagne email
  • individuare problematiche e punti deboli da correggere con specifiche azioni correttive
  • migliorare le strategie e performance future

Attività preliminari

L’email audit è un processo che richiede una serie di attività preliminari per garantire risultati affidabili e risultare efficace, in quanto si tratta di una analisi che deve essere svolta con metodo, precisione e pianificazione. In fase di preparazione, quindi, ti consigliamo di mettere a punto queste attività preparatorie:
  • Stabilisci la tipologia di audit che intendi svolgere
  • Pianifica la frequenza in funzione dell’effort stimato e del bisogno
  • Seleziona il campione di email oggetto delle tue analisi
  • Definisci la checklist di attività da cui partire per condurre l’audit
Terminate queste attività, potrai iniziare a svolgere il tuo audit.

6 tipologie di audit per un check-up completo delle tue email

Vista l’ampiezza dei confini dell’Email Marketing, numerose sono le tipologie di audit che puoi condurre per testare l’efficacia delle tue email. In questa guida abbiamo selezionato le 6 tipologie principali che ti consentiranno di svolgere un’analisi a 360 gradi delle tue campagne:
    1. audit del processo di acquisizione, tramite il quale verificare se il flusso di iscrizione è facile, privo di intoppi e tempestivo.
    2. audit del processo di disiscrizione, con il quale controllare se la tua gestione delle disiscrizioni è corretta e in grado di preservare la tua deliverability, la tua reputazione e la tua trasparenza.
    3. audit del template, attraverso cui andare ad analizzare tutti gli elementi principali del layout delle tue email, dall’oggetto al footer, dal nome del mittente alla Call to Action
    4. audit di deliverability, essenziale per esaminare tutti i fattori che influenzano la recapitabilità dei tuoi messaggi (reputazione del mittente, rilevanza del messaggio, presenza di parole spam, errori di codice HTML, la presenza di indirizzi sbagliati nel database, il peso delle email etc.)
    5. audit di engagement, tramite il quale capire il tasso di coinvolgimento dei tuoi destinatari e individuare la presenza di contatti inattivi da riattivare con specifiche strategie di re-engagement
    6. audit della privacy, fondamentale per verificare che la tua policy e i tuoi processi di acquisizione e profilazione rispettino le normative della privacy vigenti nel tuo paese e i loro aggiornamenti.

Attività conclusive

Una volta terminate le attività previste dalla tua checklist, è fondamentale svolgere una serie di azioni a conclusione dell’audit:
    • analizzare i risultati ottenuti
    • definire e pianificare le azioni correttive da implementare per risolvere le problematiche emerse durante l’audit
    • confrontare le performance degli audit svolti per capire l’effettivo miglioramento delle performance delle tue campagne
Vuoi leggere tutto? Scarica l'ebook completo

Compila il form per ricevere il contenuto direttamente nella tua inbox.

* Confermo di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati.