Black Friday & Cyber Monday

8 idee per ottimizzare le Email in vista del weekend di shopping più ricco dell’anno.

Scarica

L’oro nero del Black Friday

Il Black Friday è, per eccellenza, la giornata dello shopping scontato. Il “venerdì nero” è una tradizione che si celebra l’ultimo venerdì di novembre, appena dopo il giorno del Ringraziamento, e che vede i retailer offrire sconti eccezionali spesso sull’intero catalogo.

Il Black Friday ha origini lontane. Nato negli USA negli anni ’20 grazie alla catena dei negozi di Macy’s, che lanciarono una giornata di grandi sconti per dare il via alle spese natalizie, il Black Friday conobbe maggiore diffusione solo negli anni Ottanta, fino ad arrivare anche in Europa e in Italia.

Se negli Stati Uniti nel 2016 il Black Friday ha fatto registrare un fatturato record di 3,34 miliardi di dollari, in Italia si è attestato un aumento dei clienti fino al 50% e un incremento delle vendite tra il 10 ed il 25% rispetto a un venerdì tipo.

Le occasioni, per retailer e consumatori, non si esauriscono il giorno stesso. “Tradizione” vuole che sconti e offerte si prolunghino fino al lunedì successivo, il cosiddetto Cyber Monday. La coda lunga del Black Friday nasce proprio dal successo di quest’ultimo, che ha indotto le imprese a dilatare la festività commerciale.

L’email è il canale che, più di altri, può fare la differenza nel fatturato generato dal Black Friday. Questa festività infatti non riguarda soltanto retailer ed e-commerce, ma tutti i business che vogliono sfruttare un’occasione unica per accorciare le distanze con il proprio pubblico. E, perché no, guardare il fatturato raggiungere il picco stagionale anche prima di Natale.

La chiave per sfruttare al massimo il Black Friday è prepararsi per tempo, creando l’attesa e guidando i destinatari verso il giorno X. Buona lettura, quindi, e buon lavoro!

1. Raccogli i contatti

Le settimane che precedono il Black Friday sono una grande occasione di database building. La promessa di rimanere aggiornati sui super sconti è un ottimo modo per stuzzicare l’iscrizione alla newsletter. L’importante, poi, è saper creare con i destinatari un rapporto duraturo, che non si esaurisca con l’offerta del Black Friday.

Per raccogliere più contatti, diversifica gli entry point dove iscriversi alle comunicazioni:
  • Pop-up dedicato sul sito
  • Link nella firma aziendale
  • Modulo su iPad, con Jade
  • Pagina Facebook, con la Facebook App

2. Prepara il terreno con i teaser

La posta in arrivo è un luogo rumoroso in circostanze normali, figuriamoci durante il Black Friday. L’avvento di questa occasione va preparato con anticipo, informando i destinatari e costruendo l’aspettativa, in modo da garantire aperture e clic.

Ecco il nostro consiglio, da modulare in base alla tua tipologia di business e alla tua frequenza d’invio: un mese prima, cominciare a intercalare alle generiche email promozionali dei messaggi teaser sul Black Friday. All’avvicinarsi della data, intensifica le comunicazioni specifiche a tema Black Friday, ricordandoti sempre di mantenere una riconoscibilità visiva ben definita.



3. Prova una drip campaign

Tieni alta l’attenzione con reminder e messaggi riconoscibili. Scegli una linea stilistica e di racconto, poi reiterala. Le drip campaign sono campagne email (automatiche o non) che si caratterizzano per un messaggio e un’identità visiva ripetuta e riconoscibile.

Dal momento che il tuo obiettivo è creare un’attesa crescente prima del Black Friday, è una buona idea differenziare le comunicazioni che lo riguardano dalle altre, a cui possono inframmezzarsi. Una volta scelta la grafica, riprendila uguale (ad esempio nell’header) ed effettua variazioni sul tema giocando con i copy, la call-to-action, i prodotti proposti o la parte inferiore del messaggio.

Ricorda, non vale barare! Mantenere l’uniformità grafica non significa bombardare i  destinatari con lo stesso identico messaggio, over and over. Questo porterebbe solo danni di reputazione e, in ultima analisi, di recapito.

4. Fai partire il conto alla rovescia

Gli sconti del Black Friday non durano per sempre: perché non fare leva sull’urgenza del tempo che scorre? Un timer di conto alla rovescia, che indichi il momento oltre al quale le occasioni andranno perse, aggiunge dinamismo e interattività alle email, attirando al tempo stesso l’attenzione sul messaggio.

I countdown sono dei potenti strumenti di storytelling visivo, che aiutano a imprimere chiaramente la brand identity nella mente del lettore e a guidarlo verso l’azione desiderata: in questo caso, il clic sugli sconti prima che sia troppo tardi.
Vuoi leggere tutto? Scarica l'ebook completo

Compila il form per ricevere il contenuto direttamente nella tua inbox.