Glossario dell'Email Marketing: CMS

Dove puoi trovare definizioni, tematiche e vocaboli del mondo digital e email.

CMS

Acronimo di content management system, il CMS è definibile come un applicativo software che permette di inserire, modificare contenuti testuali e grafici di una pagina web o di un intero sito. Il CMS consente di aggiornare pagine web dal punto di vista testuale e iconografico senza richiedere alcuna conoscenza dei linguaggi di programmazione o HTML.

Tra i più conosciuti Content Management System troviamo WordPress, Joomla, Drupal, MediaWiki, ExpressionEngine, Magnolia.

L'uso più comune dei CMS è quello che si applica alla gestione di siti web, in particolare se di dimensioni grandi e oggetto di costante aggiornamento.

Per quanto riguarda la classificazione, esistono CMS specializzati per la pubblicazione di un tipo preciso di contenuti (per esempio un’enciclopedia online, un blog, un forum o una rivista) e CMS generici, che consentono la pubblicazione di diversi generi di contenuto.

Quando si necessita di un CMS?

  • Quando si possiede un sito web che necessita di aggiornamenti frequenti, costanti o anche solo periodici. Sappiamo quanto per un sito l’aggiornamento sia importante, sia dal punto di vista dei contenuti (mai comunicare informazioni obsolete) sia da quello SEO (la frequenza di aggiornamento è un parametro fondamentale nell’indicizzazione da parte dei motori di ricerca)
  • Quando si vuole aggiungere al sito elementi e sezioni di interazione come moduli di iscrizione alla newsletter, slider, gallery di video e foto. I CMS mettono a disposizione un ampio ventaglio di plugin o moduli aggiuntivi che possono essere integrati in un sito
  • Quando non si ha esigenza di differenziare le diverse sezioni o pagine del sito: alla semplicità di utilizzo di un CMS corrisponde inevitabilmente una certa rigidità dei risultati. Se si hanno precise necessità grafiche e funzionali, meglio rivolgersi a programmatori che intervengano direttamente nel codice di programmazione.
Tecnicamente, un CMS si appoggia su un database per l'archiviazione dei contenuti; l'applicazione è suddivisa in due parti:
  • La sezione di amministrazione (back end), che serve ad organizzare e supervisionare la produzione dei contenuti
  • La sezione applicativa (front end), grazie a cui l'utente fruisce dei contenuti e delle applicazioni del sito.