Teoria e pratica di Marketing Automation

Strategie, casi studio e best practice per automatizzare le comunicazioni.

Scarica

Marketing Automation: perché investirvi?

All’interno di un panorama di marketing sempre più orientato alla multicanalità e alla personalizzazione delle comunicazioni, la creazione di flussi automatici si rivela un’eccezionale opportunità di crescita per le aziende. In questo ebook – scritto a quattro mani con gli esperti di Studio Cappello – tracceremo molto più che le basi per impostare delle attività efficaci di Marketing Automation: ne apprenderemo la teoria, ne studieremo gli scenari applicativi, la vedremo in azione grazie a casi studio reali e costruiremo da zero un workflow automatico.

5 vantaggi della Marketing Automation

  1. L’automazione comporta un incremento del 14,5% nella produttività commerciale e una riduzione del 12,2% delle spese di marketing (Nucleus Research)
  2. L’80% di chi utilizza processi automatizzati dichiara una crescita nel numero di lead, e il 77% nel numero di conversioni (Venture Beat)
  3. La maggior parte delle aziende che utilizzano Marketing Automation (il 59%) è in grado di intercettare prospect rilevanti grazie a contenuti automatici (Lenskold Group)
  4. Per il 73% dei marketer l’automation è cruciale per diventare più efficienti e risparmiare tempo (Statista)
  5. Le aziende che utilizzano la Marketing Automation hanno un tasso di conversione di lead qualificati più alto del 53% rispetto a chi non la utilizza (Aberdeen)

La Marketing Automation che aiuta a crescere

La customer journey, ovvero il percorso decisionale che porta un potenziale cliente a finalizzare l’acquisto, è definitivamente cambiata e continua ad evolvere ad un ritmo estremamente sostenuto. In brevissimo tempo siamo passati da un comportamento di acquisto lineare ad uno estremamente complesso, attraverso decine di canali di comunicazione (luoghi all’interno dei quali consumiamo informazioni) e device (strumenti attraverso i quali l’informazione arriva a noi, come desktop, mobile, smart TV o smartwatch). La competizione si è spostata nei territori della personalizzazioni dell’esperienza di acquisto e nell’individuazione di nuove strategie:
  • Modellare e mappare gli archetipi di persona, basandosi su necessità, desideri, preferenze e comportamento e non solo su dati meramente demografici
  • Sviluppare dinamiche di relazione ad alto valore con i propri clienti.
Termini molto in voga oggi come customer centric design, customer one view, digital marketing hub, multichannel campaign management sono in realtà differenti modi di definire soluzioni di profilazione, segmentazione, personalizzazione e automatizzazione delle comunicazioni con i clienti tipicamente attraverso l’email e l’SMS marketing. In una sola parola, soluzioni di Marketing Automation.

In cosa consiste la Marketing Automation?

La Marketing Automation è un insieme di flussi, tecnologie e strumenti che consentono di automatizzare – in base a trigger predefiniti – e di ottimizzare le operazioni di marketing.

Workflow o Flusso Automatico

La sequenza di processi che governano l’esecuzione di una campagna automatica si definisce workflow o flusso automatico. Un flusso è definito e composto da:
  • I messaggi coinvolti
  • I tempi di attesa tra un messaggio e l’altro
  • Le condizioni di innesco di ciascun messaggio

Drip Campaign

Le drip campaign sono workflow semplici e lineari, in cui la serie di messaggi automatici si caratterizza per l’utilizzo di un identico schema grafico e della stessa call-to-action, con variazioni nei contenuti secondari. Un esempio di drip campaign di riattivazione:
  1. [Giorno 1] Invito a riattivare la sottoscrizione
  2. [Giorno 8] Sollecito di riattivazione con coupon sconto
  3. [Giorno 30] Ultimo sollecito con coupon maggiorato

Come si costruisce un workflow automatico?

Creare un flusso di comunicazioni automatiche con MailUp è semplice e intuitivo.

1. Scegli il modello

Innanzitutto occorre scegliere se usare:
  • Un workflow preconfigurato in base a un modello già impostato secondo best practice, personalizzabile poi secondo le esigenze.
  • Un workflow personalizzato, ovvero costruito scegliendo una condizione di partenza tra quelle disponibili, un filtro anagrafica o un filtro attività già esistente.
In questo caso, scegliamo un template preconfigurato di buon compleanno e procediamo.

2. Imposta le condizioni

Il secondo passo è impostare i dati di configurazione o setup (uguali per tutti i workflow) e la condizione di partenza che attiva il workflow (diversa a seconda della tipologia di workflow: in questo caso, la data di nascita del destinatario).

3. Costruisci il workflow

La comoda interfaccia drag & drop è ideale per costruire in pochi istanti un flusso automatico.
  • Struttura la sequenza di email e SMS trascinando i tab sulla sinistra all’interno del flusso.
  • Scegli i messaggi da abbinare a ogni invio automatico.
  • Seleziona il tempo di attesa tra i messaggi e il criterio che determina il calcolo dell’attesa (es: x giorni/ore dall’invio/dall’apertura/dal clic/dalla mancata apertura/etc. del messaggio).
  • Decidi se copiare o spostare i destinatari in un gruppo specifico, a workflow concluso
Vuoi leggere tutto? Scarica l'ebook completo

Compila il form per ricevere il contenuto direttamente nella tua inbox.